Manuale di alcologia



Manuale di alcologia

I Club degli alcolisti in trattamento sono gruppi di auto/mutuo aiuto composti da 10-12 famiglie con un membro alcolista che si incontrano settimanalmente per mettere in comune problemi ed esperienze, per consolidare l’astinenza dall’alcol e per cambiare il proprio stile di vita. Nel breve volgere di 10 anni il movimento dei Club degli alcolisti in trattamento si è diffuso a macchia d’olio in tutta Italia. Non vi è oggi Regione italiana che ne sia priva e in molte i Club sono diventati il principale e a volte l’unico modello operativo spendibile nelle situazioni di alcolismo, o più correttamente di problemi alcolcorrelati. I Club hanno poi avuto il grande merito di stimolare un po’ dovunque l’Ente pubblico, le Unità Sanitarie Locali in particolare, a far nascere programmi di alcologia persino laddove la parola era sconosciuta o malvista! Club e programmi sono cresciuti e hanno operato le loro piccole, grandi rivoluzioni. Hanno unito servizi pubblici e iniziative private, hanno affrontato un’epidemia negata e nascosta quale l’alcolismo, hanno mobilitato più di 50.000 persone, tra alcolisti, familiari e operatori. Soprattutto migliaia di famiglie hanno ritrovato dignità e qualità di vita, centinaia di operatori si sono qualificati o riqualificati umanamente, oltre che professionalmente. Grazie ai Club ha cominciato a germogliare una nuova cultura centrata sui valori della solidarietà e della testimonianza, delle reti e delle collaborazioni, delle interazioni e dei sistemi, dell’amicizia, dell’amore, della pace, della buona ecologia. Vladimir Hudolin è personaggio di grande fascino, di grande cultura, di fortissima carica umana. Più di 10.000 operatori hanno frequentato in Italia le sue famose “Settimane di sensibilizzazione” e la stragrande maggioranza ne è uscita conquistata, cambiata, in qualche modo segnata e certo più ricca. Tutti i programmi di alcologia sorti in Italia portano la sua impronta e molti ne sono diretta emanazione ancora oggi. Era mancato però il tempo per dare alle stampe, in lingua italiana, un volume completo, un manuale di alcologia che spaziasse su tutti gli aspetti di questo complesso mondo. La pubblicazione di questo manuale va a colmare questo vuoto e offre a tutti quanti si occupano di problemi alcolcorrelati, siano essi operatori, alcolisti, familiari, amministratori, cittadini comunque interessati, uno strumento fondamentale di conoscenza. Aver collaborato alla stesura definitiva del libro in lingua italiana ed esserne coeditore è motivo di grande orgoglio per il Centro Studi sui problemi alcolcorrelati di Trento. Siamo certi infatti che il manuale contribuirà significativamente al diffondersi dei programmi alcologici e dei Club degli alcolisti in trattamento. Sarà inoltre veicolo privilegiato di quei contributi, sempre intensi e originali, che Vladimir Hudolin ha saputo portare alla cultura della solidarietà e della pace.




Valutazione:
1 voto, media: 5,00 su un totale di 51 voto, media: 5,00 su un totale di 51 voto, media: 5,00 su un totale di 51 voto, media: 5,00 su un totale di 51 voto, media: 5,00 su un totale di 5 (1 voti, media: 5,00 su un totale di 5, votato)
Caricamento ... Caricamento ...



Tematica: Lavoro sociale Politiche sociali
Formato: 15x21
Pagine: 365

Rivolto a: Tutti

Contenuti:

1ª PARTE: Concetti generali
1. Cenni storici
2. L’alcol e il suo metabolismo
3. Alcolismo: definizione e terminologia
4. I modelli del bere e il bere moderato
5. Teorie e approcci ai problemi alcolcorrelati
6. Diagnostica dell’alcolismo e dei problemi alcolcorrelati
7. Epidemiologia dell’alcolismo
8. Eziologia dell’alcolismo
9. La prevenzione dei disturbi alcolcorrelati

2ª PARTE: I disturbi alcolcorrelati
1. Intossicazione acuta da alcol
2. Il bere problematico e l’alcolismo
3. Le complicanze fisiche dell’alcolismo
4. Le complicanze psichiche dell’alcolismo
5. Aspetti pratici della vita del Club
6. Aspetti strutturali e formazione degli operatori