L’algoritmo delle occasioni perdute

La matematica nella scuola della seconda metà del Novecento

L’algoritmo delle occasioni perdute

Non è un libro di matematica, ma un libro in cui si parla dell’insegnamento della matematica fra il 1955 e il 2005 nelle scuole secondarie italiane, con attenzione a ciò che in quegli anni accadeva in Europa. Non è neppure un testo di storia: è piuttosto un ripensare a come sono cambiate le cose, e come i cambiamenti della società, italiana ed europea, abbiano influito sull’insegnamento, in particolare della matematica.

Il titolo si riferisce al concatenarsi di eventi concernenti la matematica, a partire dagli anni Sessanta, eventi che spesso sono stati occasioni sprecate, non capite o troppo presto messe da parte. Si rivolge anzitutto agli insegnanti di matematica, giovani e anziani, in particolare a coloro che non conoscono o non ricordano e vogliono approfondire ciò che è successo nella seconda metà del secolo scorso; può essere un riferimento per chi si occupa di didattica della matematica, e per coloro che vogliono rinnovare il proprio insegnamento, alla luce di ciò che è accaduto negli ultimi cinquanta anni. Ma si rivolge anche a una fascia di lettori più ampia: dirigenti scolastici, educatori, genitori e a chiunque abbia a cuore i destini della scuola; o a chi semplicemente voglia conoscere qualche cosa di ciò che è accaduto a partire dagli anni Cinquanta, osservato da un punto di vista molto particolare ma significativo, quello dell’insegnamento della matematica.


  • Chi desidera acquistare la copia cartacea del libro (€ 25,00) lo può fare scrivendo a live@erickson.it o contattando direttamente l’autore.



Valutazione:
10 voti, media: 4,60 su un totale di 510 voti, media: 4,60 su un totale di 510 voti, media: 4,60 su un totale di 510 voti, media: 4,60 su un totale di 510 voti, media: 4,60 su un totale di 5 (10 voti, media: 4,60 su un totale di 5, votato)
Caricamento ... Caricamento ...



Tematica: Matematica
Formato: 17x24
Pagine: 376

Rivolto a: Insegnanti; Studenti

Contenuti:

Premessa. Gli anni Cinquanta. Gli anni della «matematica moderna». Il tramonto della «matematica moderna». Geometria antica in un mondo che cambia. La nuova geometria. L’assiomatica a scuola. Logica e filosofia della matematica nella scuola secondaria. Dalla logica del certo alla logica del probabile. Arriva il computer. Matematica numerica e algoritmi. La matematica per l’interpretazione del reale. La matematica per il cittadino. La matematica del disagio. Tra disagio e speranza: formazione e vita professionale di chi insegna matematica. Conclusione. Bibliografia. Indice dei nomi citati.