Metodologie e teorie

Work in progress

Il Consiglio Comunale dei Ragazzi: esperienze di cittadinanza attiva
Work in progress

Diceva, Giulio, che nella vita bisogna appassionarsi, avere degli ideali e imparare ad amarli sopra ogni cosa. «Pensate con la vostra testa — ripeteva — e impegnatevi in quelli che credete siano gli obiettivi più giusti. Fate esperienze all’estero, perché conoscere nuove culture apre la mente… e da tutti abbiamo qualcosa da imparare. Siate accoglienti…


Valutazione:
0 voti, media: 0,00 su un totale di 50 voti, media: 0,00 su un totale di 50 voti, media: 0,00 su un totale di 50 voti, media: 0,00 su un totale di 50 voti, media: 0,00 su un totale di 5 (0 voti, media: 0,00 su un totale di 5, votato)
Caricamento ... Caricamento ...

TIC e DSA

Riflessioni ed esperienze sulle nuove frontiere della pedagogia speciale
TIC e DSA

La scuola e la società attraversano un momento di particolare complessità, determinato da una realtà sfaccettata e multietnica, con competenze differenti e stili cognitivi multipli, da una moltitudine di informazioni e dalla richiesta di competenze sempre più specifiche. In questo scenario, un gruppo classe come tanti decide di sperimentare un percorso di apprendimento innovativo e…


Valutazione:
1 voto, media: 3,00 su un totale di 51 voto, media: 3,00 su un totale di 51 voto, media: 3,00 su un totale di 51 voto, media: 3,00 su un totale di 51 voto, media: 3,00 su un totale di 5 (1 voti, media: 3,00 su un totale di 5, votato)
Caricamento ... Caricamento ...

Una vita tra i banchi

Insegnare per imprimere un segno
Una vita tra i banchi

Un’insegnante riflette sulla scuola in ospedale, conversa sull’istruzione con la propria maestra, narra testimonianze familiari ed esperienze personali che possono diventare spunto di approfondimento per tutti coloro che si occupano di educazione. Chi insegna conduce lungo strade ancora ignote e stimola il desiderio del viaggio verso il conoscere, il saper fare e, soprattutto, il saper…


Valutazione:
2 voti, media: 4,50 su un totale di 52 voti, media: 4,50 su un totale di 52 voti, media: 4,50 su un totale di 52 voti, media: 4,50 su un totale di 52 voti, media: 4,50 su un totale di 5 (2 voti, media: 4,50 su un totale di 5, votato)
Caricamento ... Caricamento ...

Figli virtuali

Percorso educativo alla tutela e alla complicità nella famiglia digitale
Figli virtuali

Il volume introduce genitori e educatori nel complesso compito di interpretazione del mondo digitale, soprattutto in riferimento a bambini e preadolescenti. Figli virtuali si rivela uno strumento agile ed efficace per accompagnare tutte le figure che circondano i più giovani in un percorso ad ampio raggio. Si affrontano i temi dell’analfabetismo funzionale e digitale e…


Valutazione:
4 voti, media: 5,00 su un totale di 54 voti, media: 5,00 su un totale di 54 voti, media: 5,00 su un totale di 54 voti, media: 5,00 su un totale di 54 voti, media: 5,00 su un totale di 5 (4 voti, media: 5,00 su un totale di 5, votato)
Caricamento ... Caricamento ...

Mediazione dei conflitti e mediazione cognitiva

Proposte operative e di intervento
Mediazione dei conflitti e mediazione cognitiva

La scuola è attraversata da conflitti che, di volta in volta, interessano diversi soggetti e si presentano sotto varie forme: compito di chi opera nella scuola e nei servizi è riconoscere questi conflitti e delinearne possibili sviluppi.


Valutazione:
10 voti, media: 4,20 su un totale di 510 voti, media: 4,20 su un totale di 510 voti, media: 4,20 su un totale di 510 voti, media: 4,20 su un totale di 510 voti, media: 4,20 su un totale di 5 (10 voti, media: 4,20 su un totale di 5, votato)
Caricamento ... Caricamento ...

Gli occhiali matematici

Gli occhiali matematici

È possibile insegnare matematica nella scuola dell’obbligo con una modalità che tenga conto della struttura concettuale della disciplina, ma anche delle caratteristiche degli studenti, normali, brillanti, e con difficoltà d’apprendimento più o meno specifiche.


L’approccio epistemologico all’insegnamento sostituisce il concetto di «intelligenza» con quello di «disposizione» all’apprendimento matematico: si tratta di inserire, a fianco di quelli tradizionali, nuovi obiettivi più in sintonia con il funzionamento della mente dei nostri studenti; fin dal primo anno promuovere una visione matematica del mondo, sviluppare il pensiero simbolico e matematico e sostenere l’idea della matematica come scienza dei modelli.


Valutazione:
35 voti, media: 3,80 su un totale di 535 voti, media: 3,80 su un totale di 535 voti, media: 3,80 su un totale di 535 voti, media: 3,80 su un totale di 535 voti, media: 3,80 su un totale di 5 (35 voti, media: 3,80 su un totale di 5, votato)
Caricamento ... Caricamento ...