laura ghizzi

1585 visualizzazioni

Il bambino e il suo mondo

A scuola fra terra e cielo
Il bambino e il suo mondo

Educare nella Scuola dell’Infanzia e nel Primo Ciclo di Istruzione creando contesti motivanti e coinvolgenti all’interno di percorsi di attenzione ai sentimenti e alle emozioni con lo scopo di radicare i bambini ai valori della vita affinché non ne perdano il senso in età adolescenziale. Il volume descrive l’esperienza diretta di una dirigente di Istituto…


Valutazione:
5 voti, media: 4,60 su un totale di 55 voti, media: 4,60 su un totale di 55 voti, media: 4,60 su un totale di 55 voti, media: 4,60 su un totale di 55 voti, media: 4,60 su un totale di 5 (5 voti, media: 4,60 su un totale di 5, votato)
Caricamento ... Caricamento ...

Io imparo così!

Osservare e potenziare gli apprendimenti nella scuola primaria
Io imparo così!

Un libro scritto con il cuore, che prende il via dall’esperienza delle autrici con i bambini con Disturbi Specifici di Apprendimento per estendere la riflessione didattica a ogni studente, nella convinzione che ognuno impara a proprio modo e ciascuno può affermare: Io imparo così! Un testo concreto, nel quale trovano spazio riflessioni su buone prassi…


Valutazione:
23 voti, media: 4,74 su un totale di 523 voti, media: 4,74 su un totale di 523 voti, media: 4,74 su un totale di 523 voti, media: 4,74 su un totale di 523 voti, media: 4,74 su un totale di 5 (23 voti, media: 4,74 su un totale di 5, votato)
Caricamento ... Caricamento ...

Facile Facile

Percorso di apprendimento della lettura e della scrittura
Facile Facile

Imparare a leggere? Facile facile.

Attraverso le avventure di Emi, Mimmo e il loro gattino Miao i bambini sono guidati in un percorso di apprendimento della lettura e della scrittura.

Il testo si basa sull’associazione di suoni, immagini, storie, gesti e musica per aiutare la memorizzazione di grafemi e sillabe in modo divertente, veloce e graduale.


Autore:
Valutazione:
192 voti, media: 4,34 su un totale di 5192 voti, media: 4,34 su un totale di 5192 voti, media: 4,34 su un totale di 5192 voti, media: 4,34 su un totale di 5192 voti, media: 4,34 su un totale di 5 (192 voti, media: 4,34 su un totale di 5, votato)
Caricamento ... Caricamento ...

L’arte degli animali

Condotto da "Pittori di Emozioni"
L’arte degli animali

Stimolante e curioso oltre che creativo e sognante, il libro raccoglie le storie illustrate emerse dal laboratorio di arteterapia del gruppo SHAS di Savigliano (CN), corredate da alcune schede pratiche per poter condurre il viaggio attorno alle emozioni in modo giocoso e affascinante. Rivolto a tutti coloro — insegnanti, psicologi, operatori, genitori — che intendono adoperare la fantasia in campo…


Valutazione:
3 voti, media: 4,00 su un totale di 53 voti, media: 4,00 su un totale di 53 voti, media: 4,00 su un totale di 53 voti, media: 4,00 su un totale di 53 voti, media: 4,00 su un totale di 5 (3 voti, media: 4,00 su un totale di 5, votato)
Caricamento ... Caricamento ...

Anch’io so leggere… piano

Tutti i cuccioli possono imparare
Anch’io so leggere… piano

Un piccolo scoiattolo va a scuola e scopre che le lettere, i numeri e le parole possono fare i dispetti. Ci vorrà la pazienza di tutti per scoprire il modo giusto per cacciare via la dislessia!


Valutazione:
29 voti, media: 4,59 su un totale di 529 voti, media: 4,59 su un totale di 529 voti, media: 4,59 su un totale di 529 voti, media: 4,59 su un totale di 529 voti, media: 4,59 su un totale di 5 (29 voti, media: 4,59 su un totale di 5, votato)
Caricamento ... Caricamento ...

Impossibili possibilità

Intrecci di normalità, disabilità, creatività
Impossibili possibilità

Le impossibili possibilità raccontate nel libro evidenziano il contrasto fra la sofferenza della disabilità e l’energia creativa che permette di trasformarla in opportunità. Qualsiasi sia la realtà, se la riconosci e la accetti hai la possibilità di cambiarla. Ciò non ti libera completamente dal dolore, ma rende possibile l’impossibilità. La famiglia Vitali racconta la propria…


Valutazione:
21 voti, media: 4,52 su un totale di 521 voti, media: 4,52 su un totale di 521 voti, media: 4,52 su un totale di 521 voti, media: 4,52 su un totale di 521 voti, media: 4,52 su un totale di 5 (21 voti, media: 4,52 su un totale di 5, votato)
Caricamento ... Caricamento ...

Mano ai comandi!

Le leve di regolazione del proprio star bene
Mano ai comandi!

In ogni istante della nostra vita sono attive in noi alcune modalità di funzionamento, su cui è possibile esercitare un controllo, perché risultino produttive e garantiscano un maggior benessere. Sono prospettive di impegno personale a cui conviene dedicarsi, per raggiungere un po’ più di benessere e di felicità, l’aspirazione suprema di ognuno.


Autore:
Valutazione:
27 voti, media: 3,52 su un totale di 527 voti, media: 3,52 su un totale di 527 voti, media: 3,52 su un totale di 527 voti, media: 3,52 su un totale di 527 voti, media: 3,52 su un totale di 5 (27 voti, media: 3,52 su un totale di 5, votato)
Caricamento ... Caricamento ...

Insegnare per… apprendere

Nel triennio della Secondaria Superiore, riflessioni, esperienze, gioie e fatiche del docente, che apprende e riordina la sua cassetta degli attrezzi
Insegnare per… apprendere

Due i nuclei essenziali nel presente lavoro: la funzione formativa della scuola e l’esigenza di un’educazione che sia anche emozionale. Ruotano attorno ad una precisa figura di docente che entra in classe, ad ogni lezione, anche per imparare qualcosa di nuovo per sé, compiere un percorso da cui si sente affascinato, un’avventura verso la conoscenza che porti lui, per primo, a crescere, modificarsi: così riuscirà a coinvolgere e trascinare anche i suoi alunni.


Valutazione:
16 voti, media: 4,06 su un totale di 516 voti, media: 4,06 su un totale di 516 voti, media: 4,06 su un totale di 516 voti, media: 4,06 su un totale di 516 voti, media: 4,06 su un totale di 5 (16 voti, media: 4,06 su un totale di 5, votato)
Caricamento ... Caricamento ...

Un problema di intelligenza

Uno studio sui bambini intellettualmente precoci
Un problema di intelligenza

Esistono forme di diversità più sottili di altre, più invisibili, quindi maggiormente soggette agli stereotipi sociali, siano essi positivi o negativi. La plusdotazione infantile rientra fra esse. Si tratta di una differenza non percepita e stigmatizzata, ma pur sempre di una differenza rispetto alla norma. E la diversità comporta solitudine e incomprensione, alimentate dalla difficoltà nel trovare un proprio simile con cui confrontarsi e con cui crescere.


Valutazione:
24 voti, media: 3,67 su un totale di 524 voti, media: 3,67 su un totale di 524 voti, media: 3,67 su un totale di 524 voti, media: 3,67 su un totale di 524 voti, media: 3,67 su un totale di 5 (24 voti, media: 3,67 su un totale di 5, votato)
Caricamento ... Caricamento ...

Un modo di essere nel mondo

Affrontare la sindrome di Asperger con il Friend’s club
Un modo di essere nel mondo

Questo libro rappresenta una piccola battaglia contro ciò che è ovvio, scontato, contro l’omologazione. Da anni con tenacia e volontà le giovani autrici cercano di portare avanti l’idea che la diversità sia una risorsa per tutti, che la vera forza di ogni persona sia proprio la sua unicità.


Valutazione:
36 voti, media: 4,31 su un totale di 536 voti, media: 4,31 su un totale di 536 voti, media: 4,31 su un totale di 536 voti, media: 4,31 su un totale di 536 voti, media: 4,31 su un totale di 5 (36 voti, media: 4,31 su un totale di 5, votato)
Caricamento ... Caricamento ...

A scuola con i bambini multimediali

Aspetti psicosociali e pedagogici della comunicazione telematica
A scuola con i bambini multimediali

L’ambito delle relazioni e dell’apprendimento si è ormai esteso al piano concettuale di internet. I bambini, in modo particolare, si muovono nelle stanze della rete con naturalezza e curiosità, imparando attraverso la rappresentazione di situazioni educative e attraverso la pratica simulata.


Valutazione:
11 voti, media: 4,55 su un totale di 511 voti, media: 4,55 su un totale di 511 voti, media: 4,55 su un totale di 511 voti, media: 4,55 su un totale di 511 voti, media: 4,55 su un totale di 5 (11 voti, media: 4,55 su un totale di 5, votato)
Caricamento ... Caricamento ...

Custodire la memoria

Il museo come spazio didattico e convivio educativo tra centro e periferia
Custodire la memoria

Attraverso un percorso sull’evoluzione dell’accezione del termine «museo», nel lavoro si precisano le coordinate delle funzioni e delle finalità dell’istituzione culturale, in cui prevale una netta volontà di conservare ed esporre l’oggetto, che, legittimato dallo studio, è sempre in relazione con i libri.


Valutazione:
4 voti, media: 3,75 su un totale di 54 voti, media: 3,75 su un totale di 54 voti, media: 3,75 su un totale di 54 voti, media: 3,75 su un totale di 54 voti, media: 3,75 su un totale di 5 (4 voti, media: 3,75 su un totale di 5, votato)
Caricamento ... Caricamento ...

Mito da favola

Storie mitologiche per l'istruzione primaria
Mito da favola

Il libro ha l’intento di raccontare agli studenti della scuola primaria alcune tra le più note storie mitologiche del mondo greco e latino, attraverso un linguaggio semplice ed essenziale. I racconti trovano ispirazione dai testi in lingua originale presenti nelle varie antologie per il ginnasio: rispettano la loro originalità e soprattutto la loro impostazione classica. Non si tratta di favole, bensì di racconti giunti fino a noi sin dai tempi più antichi, quando ancora non esisteva la scrittura, grazie al girovagare di aedi e cantori.


Valutazione:
28 voti, media: 4,14 su un totale di 528 voti, media: 4,14 su un totale di 528 voti, media: 4,14 su un totale di 528 voti, media: 4,14 su un totale di 528 voti, media: 4,14 su un totale di 5 (28 voti, media: 4,14 su un totale di 5, votato)
Caricamento ... Caricamento ...

Insieme per sempre

Irene, gli altri e il diabete
Insieme per sempre

Irene è una bella ragazza di diciassette anni. Ha una famiglia come tante, un’ottima amica, vicina nei momenti duri e complice in quelli speciali; ha Luca, il suo primo amore, che nonostante le delusioni rimane sempre al suo fianco e diventa un suo punto di riferimento; ha la sua compagnia e i problemi piccoli e grandi di una ragazza della sua età.


Valutazione:
4 voti, media: 4,75 su un totale di 54 voti, media: 4,75 su un totale di 54 voti, media: 4,75 su un totale di 54 voti, media: 4,75 su un totale di 54 voti, media: 4,75 su un totale di 5 (4 voti, media: 4,75 su un totale di 5, votato)
Caricamento ... Caricamento ...

Favole in piazza

Scuola, famiglia e capitale sociale: il valore delle relazioni
Favole in piazza

Questo libro è di tutte le mamme, i bambini, i volontari e le maestre che hanno partecipato al progetto Son tutte belle le mamme del mondo: rivolto alle mamme di un paese in provincia di Bergamo, puntava a rafforzare i legami sociali all’interno della comunità, promuovere solidarietà, dare vita a un luogo di incontro e riflessione.


Valutazione:
15 voti, media: 4,20 su un totale di 515 voti, media: 4,20 su un totale di 515 voti, media: 4,20 su un totale di 515 voti, media: 4,20 su un totale di 515 voti, media: 4,20 su un totale di 5 (15 voti, media: 4,20 su un totale di 5, votato)
Caricamento ... Caricamento ...

Mediazione dei conflitti e mediazione cognitiva

Proposte operative e di intervento
Mediazione dei conflitti e mediazione cognitiva

La scuola è attraversata da conflitti che, di volta in volta, interessano diversi soggetti e si presentano sotto varie forme: compito di chi opera nella scuola e nei servizi è riconoscere questi conflitti e delinearne possibili sviluppi.


Valutazione:
10 voti, media: 4,20 su un totale di 510 voti, media: 4,20 su un totale di 510 voti, media: 4,20 su un totale di 510 voti, media: 4,20 su un totale di 510 voti, media: 4,20 su un totale di 5 (10 voti, media: 4,20 su un totale di 5, votato)
Caricamento ... Caricamento ...

Scrivo la mia rabbia

Una psicologa nel contatto con la sofferenza: racconti ed emozioni
Scrivo la mia rabbia

«La mia speranza è che tutti i sistemi educativi si sforzino per favorire nei bambini creatività, senso critico e libertà di pensiero.» Il libro raccoglie alcuni fatti tratti dall’esperienza professionale dell’autrice, psicologa dell’età evolutiva: sono brevi stralci di racconti, emersi durante i dialoghi e le elaborazioni di esperienze vissute dai bambini e dai ragazzi, attraverso l’interazione soprattutto con i genitori e gli insegnanti.


Valutazione:
11 voti, media: 3,82 su un totale di 511 voti, media: 3,82 su un totale di 511 voti, media: 3,82 su un totale di 511 voti, media: 3,82 su un totale di 511 voti, media: 3,82 su un totale di 5 (11 voti, media: 3,82 su un totale di 5, votato)
Caricamento ... Caricamento ...

Sei favole in corsia

Per i bambini ospedalizzati, i loro familiari e amici, i loro medici e infermieri, il personale di supporto e di aiuto, ma anche per tutti gli altri bambini
Sei favole in corsia

«Questi delicati racconti sono un attualissimo Canto di Natale, sono un delicatissimo canto dell’umanità di sempre con tanta voglia di vivere, di crescere, di giocare, di voler bene e di farsi voler bene, di guarire e di farsi guarire. Purtroppo non sempre il guarire e il farsi guarire è possibile, ma sempre è diritto di tutti, nessuno escluso, pretendere di essere curati, di essere accuditi, di essere accompagnati»


Valutazione:
16 voti, media: 4,50 su un totale di 516 voti, media: 4,50 su un totale di 516 voti, media: 4,50 su un totale di 516 voti, media: 4,50 su un totale di 516 voti, media: 4,50 su un totale di 5 (16 voti, media: 4,50 su un totale di 5, votato)
Caricamento ... Caricamento ...

L’algoritmo delle occasioni perdute

La matematica nella scuola della seconda metà del Novecento
L’algoritmo delle occasioni perdute

Non è un libro di matematica, ma un libro in cui si parla dell’insegnamento della matematica fra il 1955 e il 2005 nelle scuole secondarie italiane, con attenzione a ciò che in quegli anni accadeva in Europa. Non è neppure un testo di storia: è piuttosto un ripensare a come sono cambiate le cose, e come i cambiamenti della società, italiana ed europea, abbiano influito sull’insegnamento, in particolare della matematica.


Autore:
Valutazione:
10 voti, media: 4,60 su un totale di 510 voti, media: 4,60 su un totale di 510 voti, media: 4,60 su un totale di 510 voti, media: 4,60 su un totale di 510 voti, media: 4,60 su un totale di 5 (10 voti, media: 4,60 su un totale di 5, votato)
Caricamento ... Caricamento ...

La motricità dall’oggettivo al soggettivo nel processo cognitivo e riabilitativo

La motricità dall’oggettivo al soggettivo nel processo cognitivo e riabilitativo

Questo libro è dedicato a tutti coloro che studiano e hanno a cuore le problematiche neuro-psicologiche dell'individuo: filosofi, psicologi, pedagogisti, neurologi ed educatori motori.
Presenta un metodo riabilitativo per deficit psico-fisici nato dall'osservazione su vasta scala di dati, in ragazzi in età scolare, della corrispondenza tra abilità matematiche e abilità motorie. Il successo della sua applicazione su un soggetto RHD, con particolari difficoltà nell'apprendimento matematico, è stato così sorprendente e immediato da ritenere utile la sua  sistematizzazione e pubblicazione in questo saggio.


Valutazione:
15 voti, media: 3,33 su un totale di 515 voti, media: 3,33 su un totale di 515 voti, media: 3,33 su un totale di 515 voti, media: 3,33 su un totale di 515 voti, media: 3,33 su un totale di 5 (15 voti, media: 3,33 su un totale di 5, votato)
Caricamento ... Caricamento ...

Le radici lontane della sofferenza…

Le radici lontane della sofferenza…

Questo lavoro nasce dall'osservazione e dal tentativo di spiegare l'analogia fra l'attaccamento al sintomo alimentare (ricerca della magrezza e uso incongruo del cibo) e quello all'uso di sostanze. L’ipotesi di base è che in entrambi il legame con il sintomo rappresenti un tentativo (autoterapeutico) di dare risposta ad un disagio profondo, nato e cresciuto con la persona per cui il sintomo stesso non è vissuto come un problema da risolvere bensì come uno strumento per gestire il dolore.


Valutazione:
23 voti, media: 3,70 su un totale di 523 voti, media: 3,70 su un totale di 523 voti, media: 3,70 su un totale di 523 voti, media: 3,70 su un totale di 523 voti, media: 3,70 su un totale di 5 (23 voti, media: 3,70 su un totale di 5, votato)
Caricamento ... Caricamento ...

Tu sei gialla

Tu sei gialla

«Però tu sei un bambino molto fortunato sai?» «Perché, scusa?».«Perché hai quattro persone che ti vogliono un mare di bene […] Pensa ai colori, è un po’ come se ognuno di noi ti dice o ti fa qualcosa in un colore diverso dall’altro e tu alla fine hai a disposizione l’arcobaleno.»


Valutazione:
33 voti, media: 4,33 su un totale di 533 voti, media: 4,33 su un totale di 533 voti, media: 4,33 su un totale di 533 voti, media: 4,33 su un totale di 533 voti, media: 4,33 su un totale di 5 (33 voti, media: 4,33 su un totale di 5, votato)
Caricamento ... Caricamento ...

Un tesoro di nonno

Un tesoro di nonno

Quante volte abbiamo salutato frettolosamente l’anziano vicino di casa, che avrebbe scambiato volentieri due chiacchiere con noi! Quante volte abbiamo guardato il volto e l’espressione del vecchino seduto di fronte a noi in autobus o nella sala d’aspetto del medico! Com’era quella persona da giovane, quali esperienze ha vissuto, cosa pensa della sua vita passata e presente? Alcune risposte si possono trovare in questo libro, che non vuole essere solo una raccolta di storie di vita vissuta, ma anche un’occasione per riflettere sulla condizione dell’anziano e sulla ricchezza che custodisce.


Valutazione:
15 voti, media: 4,67 su un totale di 515 voti, media: 4,67 su un totale di 515 voti, media: 4,67 su un totale di 515 voti, media: 4,67 su un totale di 515 voti, media: 4,67 su un totale di 5 (15 voti, media: 4,67 su un totale di 5, votato)
Caricamento ... Caricamento ...

Il viaggio di Fiabolina

Percorso di riflessione linguistica per la Scuola Primaria
Il viaggio di Fiabolina

Con Fiabolina si può soddisfare l’aspettativa di ogni bambino a scuola: imparare divertendosi!


Autore:
Valutazione:
65 voti, media: 4,40 su un totale di 565 voti, media: 4,40 su un totale di 565 voti, media: 4,40 su un totale di 565 voti, media: 4,40 su un totale di 565 voti, media: 4,40 su un totale di 5 (65 voti, media: 4,40 su un totale di 5, votato)
Caricamento ... Caricamento ...

Prevenzione e valutazione pedagogica del bullismo

Prevenzione e valutazione pedagogica del bullismo

Il volume rende conto della complessità dei comportamenti a rischio in età adolescenziale, in particolar modo quelli legati al fenomeno del bullismo e fa tesoro di un decennio di ricerche e sperimentazioni dell’autrice in ambito pedagogico, anche sulla scorta della sua esperienza di docente, di pedagogista clinico, da un lato, e di giudice onorario minorile dall’altro.


Valutazione:
15 voti, media: 4,00 su un totale di 515 voti, media: 4,00 su un totale di 515 voti, media: 4,00 su un totale di 515 voti, media: 4,00 su un totale di 515 voti, media: 4,00 su un totale di 5 (15 voti, media: 4,00 su un totale di 5, votato)
Caricamento ... Caricamento ...

Quando 1+1 fa 3

La psichiatria nella logica del fareassieme raccontata da operatori, utenti, familiari e volontari
Quando 1+1 fa 3

Quando 1+1 fa 3: titolo bizzarro che mette assieme numeri, lettere, segni matematici, a rappresentare sinteticamente il percorso che ha unito le diverse componenti della nostra realtà: operatori di psichiatria, utenti, familiari e volontari. Questa pratica, che va sotto il nome del fareassieme, ci ha permesso di sostenere un confronto continuo tra i vari promotori del percorso di cura.


Autore:
Valutazione:
8 voti, media: 4,50 su un totale di 58 voti, media: 4,50 su un totale di 58 voti, media: 4,50 su un totale di 58 voti, media: 4,50 su un totale di 58 voti, media: 4,50 su un totale di 5 (8 voti, media: 4,50 su un totale di 5, votato)
Caricamento ... Caricamento ...

L’avventura di Oliver oltre il giardino

Educare all'ascolto e alla lettura con il Laboratorio delle parole
L’avventura di Oliver oltre il giardino

Oliver è un cucciolo e affronta con spirito d’avventura il suo percorso di crescita: sperimenta relazioni che lo aiutano a riflettere su di sé e sul mondo che lo circonda, imparando a riconoscere le proprie emozioni e quelle altrui e a provare empatia.


Valutazione:
20 voti, media: 4,55 su un totale di 520 voti, media: 4,55 su un totale di 520 voti, media: 4,55 su un totale di 520 voti, media: 4,55 su un totale di 520 voti, media: 4,55 su un totale di 5 (20 voti, media: 4,55 su un totale di 5, votato)
Caricamento ... Caricamento ...

Insieme oltre il silenzio

L'esperienza di rete del Centro d'ascolto Me.dea
Insieme oltre il silenzio

Gli episodi di violenza, oggi, si consumano per lo più tra le pareti domestiche e solo a volte trovano spazio fra le pagine di cronaca nera o nelle immagini di trasmissioni televisive dedicate.


Valutazione:
5 voti, media: 4,20 su un totale di 55 voti, media: 4,20 su un totale di 55 voti, media: 4,20 su un totale di 55 voti, media: 4,20 su un totale di 55 voti, media: 4,20 su un totale di 5 (5 voti, media: 4,20 su un totale di 5, votato)
Caricamento ... Caricamento ...

Storie di principesse, capitani e cavalieri

Storie di principesse, capitani e cavalieri

Dare senso a un disturbo, come la dislessia, corrisponde a un bisogno profondo, libera dalla paura e apre uno spiraglio. Basta un pertugio per far sorgere nell’anima la speranza di poter intravedere la piena luce. Queste storie non sono una risposta confezionata. Sono una proposta. Un esempio di come assumersi un compito. Quello estremamente affascinante dell’educazione. Genitori o insegnanti, non fa differenza.


Valutazione:
51 voti, media: 4,16 su un totale di 551 voti, media: 4,16 su un totale di 551 voti, media: 4,16 su un totale di 551 voti, media: 4,16 su un totale di 551 voti, media: 4,16 su un totale di 5 (51 voti, media: 4,16 su un totale di 5, votato)
Caricamento ... Caricamento ...

Uffa che rabbia!

Uffa che rabbia!

Furio è un bambino altamente infiammabile, un candelotto di dinamite pronto a esplodere a ogni minima scintilla. La sua rabbia è tale da fargli perdere il controllo e questo gli procura solo guai. Un libro sulla rabbia, scritto per bambini, ma da leggere insieme agli adulti: con mamma e papà, se anche loro hanno difficoltà di gestione della rabbia, con insegnanti o con terapeuti.


Valutazione:
52 voti, media: 4,12 su un totale di 552 voti, media: 4,12 su un totale di 552 voti, media: 4,12 su un totale di 552 voti, media: 4,12 su un totale di 552 voti, media: 4,12 su un totale di 5 (52 voti, media: 4,12 su un totale di 5, votato)
Caricamento ... Caricamento ...

Gli occhiali matematici

Gli occhiali matematici

È possibile insegnare matematica nella scuola dell’obbligo con una modalità che tenga conto della struttura concettuale della disciplina, ma anche delle caratteristiche degli studenti, normali, brillanti, e con difficoltà d’apprendimento più o meno specifiche.


L’approccio epistemologico all’insegnamento sostituisce il concetto di «intelligenza» con quello di «disposizione» all’apprendimento matematico: si tratta di inserire, a fianco di quelli tradizionali, nuovi obiettivi più in sintonia con il funzionamento della mente dei nostri studenti; fin dal primo anno promuovere una visione matematica del mondo, sviluppare il pensiero simbolico e matematico e sostenere l’idea della matematica come scienza dei modelli.


Valutazione:
35 voti, media: 3,80 su un totale di 535 voti, media: 3,80 su un totale di 535 voti, media: 3,80 su un totale di 535 voti, media: 3,80 su un totale di 535 voti, media: 3,80 su un totale di 5 (35 voti, media: 3,80 su un totale di 5, votato)
Caricamento ... Caricamento ...

Il folletto Ya-Ya

Il gioco dell’integrazione
Il folletto Ya-Ya

La storia parla di un folletto di nome Ya-Ya, un personaggio un po’ strano e diverso dagli altri. Questa sua stranezza viene inizialmente considerata bizzarra: gli amici lo trovano divertente; ma poiché Ya-Ya non impara a parlare e non riesce a interagire con gli altri, viene emarginato, finché tre giovani follette prendono a cuore la triste situazione di Ya-Ya e vengono in suo aiuto.


Valutazione:
41 voti, media: 4,29 su un totale di 541 voti, media: 4,29 su un totale di 541 voti, media: 4,29 su un totale di 541 voti, media: 4,29 su un totale di 541 voti, media: 4,29 su un totale di 5 (41 voti, media: 4,29 su un totale di 5, votato)
Caricamento ... Caricamento ...