Selene

La specialità di essere normali

Selene

L’oscurità può essere una tavolozza di colori. Il tragitto descritto nel libro ci conduce per mano all’interno di un gruppo di amici che, lungo il corso dei cinque anni scolastici, vive un’avventura irripetibile. Assieme a loro studia, sperimenta, partecipa, combatte e resiste, fa sentire la propria voce sempre fuori dal coro una ragazza non vedente: Selene. La protagonista di questa avventura sa insegnare ai propri compagni, semplicemente con il suo porsi/proporsi, che si può essere se stessi in qualsiasi condizione, anche avendo sofferto, senza mai perdere la propria identità.
I ricordi di Selene e dei suoi compagni tratteggiano un puzzle che ci rende il senso di una giovinezza pienamente vissuta e che sa «non vedere» insieme. Alle testimonianze dei ragazzi si intreccia la riflessione condotta dalla docente di lingua tedesca, inconsapevole regista di una trasformazione individuale e di classe che l’ha spinta a ideare e curare questo libro. Un racconto di formazione a più mani, quindi, che è contrappuntato dalla voce di chi, a propria volta non vedente, si è assunto un pertinente compito istituzionale (come viene spiegato nella prefazione al volume) e di chi ha inteso intraprendere un coraggioso ruolo pedagogico (come riportato nella postfazione).

 

  • Chi desidera acquistare la copia cartacea del libro (€ 14,00) lo può fare scrivendo a live@erickson.it o contattando direttamente l’autore.



Valutazione:
1 voto, media: 5,00 su un totale di 51 voto, media: 5,00 su un totale di 51 voto, media: 5,00 su un totale di 51 voto, media: 5,00 su un totale di 51 voto, media: 5,00 su un totale di 5 (1 voti, media: 5,00 su un totale di 5, votato)
Caricamento ... Caricamento ...



Tematica: Conoscenza di sé e self-help Disabilità Educazione
Formato: 15x21
Pagine: 128

Rivolto a: Educatori, Insegnanti, Genitori

Contenuti:

Prologo 

Prefazione (L. Maffazioli)

Introduzione 

PRIMA PARTE

Il primo approccio

Vita scolastica

I viaggi

Il tempo libero

Esperienze

Considerazioni finali

SECONDA PARTE

Introduzione

Strumentazione

La classe

Il futuro

Cose dell’altro mondo

Consigli pratici

Pillole di ordinaria follia

Conclusioni 

Postfazione (P. Ambrosi)